Accesso ai servizi

Le Guerre dei Secoli XVI - XVII

Cosi scrive in proposito l'erudito astigiano Giovanni Secondo De Canis nel 1814 (Corografia pago 201): "Finchè i Duchi di Orleans furono padroni di Asti, tolta qualche incursione d'alcuni capitani di ventura, tutto il Contado godè pace, ma nel XVI secolo eccitatesi le notissime guerre tra Francesco I ed Arrigo Il suo figlio con Carlo V ed essendo perciò l'astigiano divenuto il teatro delle ostilità I
Viale fu il bersaglio, colle vicine terre, or degli Spagnuoli or dei Francesi: quest'ultimi nel 1553 volendo scacciare da quel Castello un corpo di Spagnuoli, attancaronvi il fuoco e sia con l'artiglieria che con le fiamme lo distrussero pressoché intieramente. Cessato poi questo flagello i feudatari, sulle rovine del primo, rifabbricarono l'attuale castello, che ridussero a comodo alloggio, ma con tutto ciò nel successivo secolo riaccesasi la guerra pella successione al Monferrato al Ducato di Mantova, ed a cagione delle differenze per la reggenza di Maria Cristina, Viale fu nuovamente malconcio da Francesi, Spagnoli, Savoiardi. Infine cessate tali calamità si rifece Viale dei mali sofferti".