Accesso ai servizi

La Parrocchia

Il primo riferimento ad una "Ecclesia de Vial/o" (e riguardante il nostro Viale e non quello della Valle Versa) si trova nel Registrum ecclesiarum diocesis Astensis del 1345. La chiesa è quI elencata fra quelle appartenenti alla pieve di Montechiaro erede di quella più antica di Pisenziana.

Nell'elenco la chiesa è tassata per lire 12 indice 'che essa aveva un reddito non molto elevato ma che comunque rientrava nel reddito medio delle chiese delle piccole comunità rurali.


Nell'elenco la chiesa è tassata per lire 12 indice 'che essa aveva un reddito non molto elevato ma che comunque rientrava nel reddito medio delle chiese delle piccole comunità rurali.

Sulla base del valore indiziario dal titolo Santorale - Sant'Andrea - l'origine della chiesa può essere fatta risalire ai secoli IX - X, che sono i secoli di maggior diffusione del culto di questo santo apostolo.


La possibile fondazione della Chiesa in epoca poscarolingia fa legittimamente supporre che proprio nel corso dei secoli suindicati si sia verificato un'incremento della popolazione locale grazie anche all'apporto di qualche nuova famiglia di origine franca.


L'antica chiesa e l'antico insediamento si trovavano nella zona adiacente l'attuale cimitero. Un sito posto su un leggero rilievo collinare, ma molto prossimo al fondo valle dove si trovavano e si trovano i migliori terreni coltivabili.


Nel corso dei secoli XIV - XV per effetto dello spostamento della popolazione nel recinto castrense o in prossimità di esso le funzioni parrocchiali furono trasferite nella chiesa castrense probabilmente attigua all'attuale campanile.


All'inizio del settecento fu costruita l'attuale parrocchiale.